CUORE: LA PREVENZIONE COMINCIA A OTTOBRE, MA DURA PER TUTTA LA VITA

//CUORE: LA PREVENZIONE COMINCIA A OTTOBRE, MA DURA PER TUTTA LA VITA

CUORE: LA PREVENZIONE COMINCIA A OTTOBRE, MA DURA PER TUTTA LA VITA

Sovrappeso, ipercolesterolemia, ipertensione, diabete e fumo di sigaretta sono i principali fattori di rischio per la salute del nostro cuore. Prevenire significa correggere il proprio stile di vita quando non si sono ancora presentati disturbi evidenti. Purtroppo le malattie cardiovascolari si sviluppano in maniera subdola e silenziosa nel corso degli anni, per poi manifestarsi quando sono già in uno stadio avanzato. Sono infatti gli stili di vita errati a provocare malattie ed eventi cardiovascolari “maggiori”, infarto e ictus su tutti. Le malattie cardiovascolari sono ancora oggi la prima causa di morte in Italia, e sicuramente limitano fortemente la qualità della vita delle persone, oltre a incidere pesantemente sulla spesa sanitaria, sia familiare che collettiva.

I NEMICI DEL CUORE: CONOSCERLI PER EVITARLI

Alcuni fattori di rischio, come l’età avanzata e la familiarità, sono indipendenti dalla nostra volontà, ma devono far alzare il livello di guardia. Con l’età, infatti, il rischio di sviluppare patologie aumenta progressivamente. Inoltre, se abbiamo familiari prossimi che hanno avuto eventi cardiovascolari in giovane età, abbiamo una maggiore probabilità di sviluppare una malattia. Vi sono poi altri fattori di rischio modificabili, e quindi reversibili, che dipendono dai nostri comportamenti quotidiani. Smettere di fumare, correggere l’alimentazione in modo sano, svolgere attività fisica compatibile, controllare periodicamente la glicemia e la pressione arteriosa sono tutti “regali” che facciamo al nostro cuore. E nel calcolo del proprio rischio cardiovascolare dovremo tener presente non solo il livello di ogni singolo fattore di rischio, ma anche la loro eventuale concomitanza. Essi, infatti, sono spesso compresenti perché complementari. Un’alimentazione scorretta, ad esempio, contribuisce contemporaneamente al sovrappeso, all’aumento del colesterolo e dei trigliceridi, al diabete e all’ipertensione.

Farmacia Savelli da sempre è l’alleata ideale per una corretta prevenzione di ogni patologia. Per questo ha sviluppato un programma di prevenzione cardiovascolare efficace e non invasivo, aderendo ad Apoteca Natura, una rete internazionale di Farmacie in grado di ascoltare e guidare le persone nel proprio percorso di Salute Consapevole. Salute preservata e curata a un’accurata selezione dell’offerta con particolare focus sui prodotti naturali. La persona è al centro di questo percorso.

IL TEST DI BENESSERE CARDIOVASCOLARE

Ottobre è il mese della Campagna Nazionale di Prevenzione Cardiovascolare Apoteca Natura, realizzata in collaborazione con SIMG (Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie), AMD (Associazione Medici Diabetologi) e patrocinata da FOFI (Federazione Ordini Farmacisti Italiani). La Campagna è finalizzata alla sensibilizzazione sul benessere cardiovascolare e alla promozione della prevenzione attraverso l’identificazione dei fattori di rischio.

Per tutto il mese di ottobre è possibile richiedere su prenotazione presso la Farmacia Savelli, l’unica farmacia Apoteca Natura nel territorio vastese, il Test di Benessere Cardiovascolare e controlli gratuiti per la prevenzione di:

  1. ICTUS CEREBRALE, mediante la misurazione della pressione arteriosa con screening della fibrillazione atriale.
  2. EVENTI CARDIOVASCOLARI MAGGIORI, mediante la misurazione in autodiagnosi con prelievo capillare della colesterolemia totale, con rilascio della Carta del Rischio ISS (Istituto Superiore di Sanità).
  3. DIABETE, mediante il test FINDRISC OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità)

Al temine del test verranno rilasciate la Mappa del Benessere Cardiovascolare e la Carta del Rischio.

Mappa del Benessere Cardiovascolare

Carta del Rischio

La Carta del Rischio, progettata e realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità, si avvalgono di funzioni matematiche basate su dati derivanti da studi condotti su grandi gruppi di popolazione monitorati nel tempo. Le Carte sono rilasciate alle persone di età compresa tra i 40 e i 69 anni, che non abbiamo avuto eventi cardiovascolari precedenti, che non siano in gravidanza e che non abbiano valori estremi pressione e colesterolemia. Conoscendo sesso, età, abitudine al fumo, presenza o meno del diabete, pressione arteriosa e colesterolemia dell’individuo, attraverso la Carta del Rischio è possibile stimare in percentuale la probabilità di andare incontro a infarto o ictus nei dieci anni successivi. Il calcolo del rischio è molto utile per poter intervenire tempestivamente nella correzione degli stili di vita.

CONSIGLI UTILI PER LA SALUTE DEL CUORE

Ricordiamo, infine, alcune buone abitudini da seguire per meglio preservare la salute del nostro cuore.

  1. Seguire scrupolosamente le indicazioni del medico nel trattamento dell’ipertensione e del diabete, ove presenti.
  2. Ridurre il peso in eccesso.
  3. Praticare regolare attività fisica nel tempo libero, soprattutto se la propria attività di lavoro è sedentaria.
  4. Seguire un regime alimentare sano (pochi grassi saturi, regolare consumo di pesce, consumo di legumi e pane integrale, consumo di frutta e verdura, riduzione della quantità di sale, consumo moderato di vino durante i pasti, limitare il consumo di bevande alcoliche e zuccherate).
  5. Interrompere l’abitudine al fumo di sigaretta.
2019-10-11T11:41:23+02:00 Ottobre 9th, 2019|SALUTE|

About the Author: